+39 393.98.56.018 info@farinazerozero.com
Select Page

172 posts
4,125 followers
423 following
Art Director ūüíĄ Allez!Beauty Design Studio for beauty allezbeauty.it ūüď∑ FarinaZerozero Communication & Photo farinazerozero.com http://www.allezbeauty.it/

marzo 2015 – Milano

#guardareilmondocongliocchidigandhi

Guardare il mondo con gli occhi di Gandhi √® una idea che nasce per evocare un simbolo e una filosofia:¬†quella della tolleranza, della non violenza e del rispetto delle differenze.¬†Principi basilari che sono sempre stati testimoniati dal Mahatma Gandhi.¬†A realizzare i ritratti fotografici dei vari testimonial (personaggi dello spettacolo, dello sport e della politica) che hanno indossato gli occhiali originali di Gandhi sono stati i fotografi Max Farina e Andrea Ciriminna. Le fotografie, cos√¨ raccolte, hanno fatto parte di una mostra che si √® tenuta all’ultimo piano del Pirellone di Milano. Qui le testate giornalistiche che ne hanno parlato:¬†Corriere Della Sera¬†–¬†La¬†Repubblica¬†–¬†Il Giorno¬†–¬†Affaritaliani¬†–¬†Jep Magazine¬†–¬†Qui Brianza –¬†Regione Lombardia –¬†Lombardia News¬† –¬†Varese News¬†–¬†Brescia Oggi¬†–¬†Alessandria News¬†–¬†Giornale Metropolitano¬†–¬†Secolo d’Italia¬†–¬†Il Giornale

Milano, Fuori Salone 2015 – Spazio Blu, Via Tortona 2

NELLA CITTA’ РALCUNE QUESTIONI DEL PROGETTO URBANO РMostra fotografica di Massimiliano Farina

Le fotografie di Massimiliano Farina indagano i paesaggi di periferia della metropoli milanese dove, tra le pieghe nascoste, sono ben visibili le trasformazioni apportate di recente, ma dove è ancora possibile ritrovare i segni di un passato industriale che ha reso grande e conosciuto questo territorio. Le immagini mostrano la problematica la coesistenza dei nuovi edifici del commercio e del terziario avanzato con i brani del tessuto urbano consolidato; la commistione dell’edilizia residenziale storica e contemporanea con gli scheletri degli impianti industriali dismessi; lo stridente contrasto tra frammenti e i simboli di una società postindustriale con le forme e i tracciati ancora ben visibili di una campagna abbandonata. Le fotografie contengono però anche i paesaggi vissuti da vecchie e nuove popolazioni, da autoctoni e immigrati che stanno rinnovando l’antropizzazione dei luoghi con pratiche sociali atipiche, come mostrano le giovani ballerine sudamericane ritratte sotto il viadotto della Tangenziale est nei pressi del quartiere Rubattino nell’immagine che apre la serie degli scatti di Farina contenuti nel volume Nella città. Alcune questioni del progetto urbano, frutto della collaborazione con un gruppo di docenti e ricercatori del Politecnico di Milano. Una selezione di queste fotografie è stata premiata al concorso Periferie possibili, indetto da SOTTOILVIADOTTO in collaborazione con il gruppo di lavoro gruppo di lavoro G124 di Renzo Piano.

Allo Spazio Blu di Via Tortona, 2 erano presenti anche le famose sedute M√† & B√†, disegnate da Pierpaolo Iannone. Immediato il riferimento formale e molteplici le possibili personalizzazioni di queste leggere e pesanti sedute. Solo due millimetri lo spessore della lamiera piegata utilizzata per il prototipo presentato, ma quasi 20 kilogrammi di peso che rendono M√† & B√† un prodotto adatto solo ai pi√Ļ forzuti. Un‚Äôidea nata dalla collaborazione con la designer pi√Ļ giovane di sempre, Sofia 5 anni, alla quale si deve il nome del prodotto!

error: Content is protected !!